H-500 integratore per migliorare le prestazioni fisiche e mentali

Il nuovo integratore H-500 è un antiossidante ritenuto ad oggi il più potente al mondo con proprietà interessanti in quanto rappresenta l’evoluzione della Microidrina.

Integratore H 500

  • aumenta con efficacia la resistenza negli allenamenti e in gara in atleti
  • professionisti e amatori;
  • aumenta la resistenza durante attività lavorative pesanti.
  • aiuta ad abbassare il livello di acido lattico;
  • migliora le contrazioni muscolari;
  • accelera il recupero a seguito dello sforzo fisico.
  • migliora la memoria
  • Indispensabile per atleti ed amanti delle attività sportive e fisiche
  • previene l’invecchiamento precoce
  • rafforza il sistema immunitario
  • previene tutte le malattie causate dallo stress ossidativo
  • contrasta le infiammazioni tessutali;
  • tampona le acidosi dei tessuti e dei liquidi organici

Lo scienziato Albert Szent-Györgyi , vincitore del premio nobel per la medicina nel 1937, ha dimostrato il ruolo fondamentale degli ioni di idrogeno H⁻ in tutti i processi cellulari come fonte di energia primaria.

Sulla base di questo principio sono stati realizzati prodotti con complessi di silicio colloidale che veicolano una grandissima quantità di ioni H⁻ direttamente alle cellule.

Una capsula di H-500 Coral Club assunta con un bicchiere d’acqua, rilascia 10¹⁹ elettroni sotto forma di ioni di idrogeno negativo H⁻ (quantità di energia equivalente a 10000 bicchieri di spremuta di arancia).

Una volta ceduti tutti gli elettroni liberi, il nostro bicchiere conterrà semplice e pura acqua con potenziale di ossido riduzione (ORP) negativo con valori variabili tra -500 mV e -750 mV e con un pH -9.

L’energia così prodotta, chiamata Energia Libera di Gibbs, la si può produrre e misurare versando una capsula di H-500 in un bicchiere di acqua naturale.

Infatti per aumentarne l’efficacia si consiglia di versare una capsula di H-500 in un bicchiere di acqua tiepida.

Si può assumere anche deglutendo la capsula con acqua, io ad esempio la utilizzo venti prima di qualsiasi gara o allenamento.

Principi attivi di H-500:

  • borato di sodio,
  • ascorbato di potassio,
  • citrato di magnesio,
  • citrato di potassio,
  • diossido di silicio.

Il nome dell’integratore H-500 deriva dallo ione negativo H⁻ e dal valore di ORP pari a -500 mV raggiunto grazie ad una singola capsula.

Per approfondire l’argomento e visionare i benefici della microidrina H-500 clicca QUI.

Annunci

Prima volta sul blog di Microidrina? Inizia da qui!

Video

Benvenuto/a nella casa di microidrina Microhydrin

Se sei alla ricerca di consigli e informazioni utili su come migliorare la tua condizione fisica, allora sei nel posto giusto!

Familiarizzare con i concetti base di una cultura della salute può risultare non soltanto utile, ma anche piacevole e creativo.

“E’ possibile stare in salute con successo in un periodo di globalizzazione?”, questa è la domanda che sempre più spesso professionisti del benessere e sportivi si pongono in tempi come questi.

La realtà è questa: se sei alla ricerca del metodo per prolungare la vita e minimizzare gli effetti dell’invecchiamento, per aumentare il potenziale fisico e mentale e che tu abbia o meno le risorse e le conoscenze per essere un fuoriclasse della salute, se vuoi davvero scoprire gli studi e ricerche condotte dal Dott. Henri Marie Coanda e dal Dott. Patrick Flanagan, allora Microidrina è l’unico blog specializzato in questa materia.

Procediamo…cosa significa Microidrina o Microhydrin?

Per rispondere a questa domanda, c’è una premessa fondamentale da fare: conoscere il concetto denominato Nanotecnologia.

La Nanotecnologia è la nuova frontiera, attualmente descritta in molte riviste come l’opportunità per un futuro migliore. Uno dei principali centri a livello mondiale nella Nanotecnologia Revolution è stata la Rice University, alma mater del presidente di RBC Life Sciences, il Dott. Clinton Howard. Il Dr. Clinton Howard, fondatore e presidente di RBC Life Sciences è membro della “Rice Alliance for Technology And Entrepreneurship”.

Nel 1985, i professori della Rice University, Rick Smalley, Robert Curl, e Harold Kroto scoprirono la buckyball, una molecola superconduttiva dalle nanodimensioni che prometteva innumerevoli vantaggi nel controllo degli elettroni, e molti altri benefici per il genere umano. Nel 1996, al Rice Team è stato riconosciuto il premio Nobel per la Chimica.

Un nanometro è un miliardesimo di metro, la larghezza di sei atomi di idrogeno, o circa la 100,000 parte di un singolo granello di sabbia! La Nanotecnologia coinvolge la realizzazione e la manipolazione di molecole delle dimensioni da 1-100 nanometri.

Le molecole di silica hydride contenute nella microidrina Microhydrin hanno un diametro di 1-5 nanometro, quindi la Nanotecnologia offre la possibilità di creare dei prodotti innovativi, come gli avanzati integratori alimentari.