Ecco come puoi procurarti l’acqua alcalina

Se non hai la fortuna di essere vicino ad una sorgente naturale di acqua alcalina, puoi far diventare alcalina qualsiasi buona acqua purché non gassata. Il metodo più classico è quello di miscelare dei sali alcalini o del semplice bicarbonato di sodio nell’acqua.

In commercio ci sono tanti prodotti a base di minerali alcalini che sono più o meno validi ma non abusarne nelle dosi pensando che “di più è meglio”.

Il sistema più conosciuto è tramite l’utilizzo dello ionizzatore d’acqua ad elettrosi che collegato all’acqua di rete, la rende alcalina ionizzata. L’acqua alcalina ottenuta con gli ionizzatori d’acqua purtroppo non è sempre eccellente a causa dell’acqua di rete che spesso è troppo dura o inquinata da metalli pesanti e veleni vari. La cosa ideale sarebbe purificare l’acqua tramite l’osmosi inversa poi rimineralizzarla e quindi alcalinizzarla e ionizzarla. Quest’ultima soluzione è sicuramente più costosa!

Un’altra modalità di produrre acqua alcalina ionizzata è quella che utilizza degli speciali filtri che rendono l’acqua sia alcalina che ionizzata. Questi dispositivi non usano corrente elettrica bensì dei filtri con dei minerali che al passaggio dell’acqua cedono ioni negativi. Il vantaggio di questa modalità è la semplicità e l’economicità mentre il limite è quello della instabilità dei valori ORP e pH che partendo da un livello massimo iniziale, con l’uso frequente ma anche sporadico, degradano più o meno vistosamente anche in funzione della qualità dell’acqua di rete. Inoltre questi dispositivi con filtro a cessione ionica non sono capaci di abbattere metalli pesanti, gli inquinanti volatili e sottili nè ridurre l’eccesso di minerali, un problema frequente nelle acque di rete italiane.

Per coloro invece, che non possono affrontare la spesa necessaria per procurarsi uno ionizzatore d’acqua esiste un’altra ottima soluzione per ottenere acqua alcalina e/o ionizzata. Molto efficace è Coral-Mine a base di corallo fossile ma sopratutto H-500 e Microhydrin, gli unici preparati in grado di alcalinizzare e ionizzare l’acqua.

Concludo raccomandandoti di bere almeno 1,5 litri di acqua e/o ionizzata al giorno. Questa quantità d’acqua è di gran lunga più efficace dei soli 2 litri consigliati dal tuo medico curante.

Come sai, il nostro corpo è composto dal 70% di acqua e ne consuma continuamente. Ebbene, se non introduciamo giornalmente una sufficiente quantità di acqua fresca, l’organismo si disidraterà e l’acqua restante non solo sarà insufficiente per svolgere tutte le funzioni metaboliche ma comincierà, imputridendo a distruggere le cellule.

Pertanto il litro e mezzo che ti consiglio è la minima dose efficace per recuperare l’idratazione ma puoi bere tutta l’acqua alcalina e/o ionizzata che disideri.

Ricordati di rilasciare qui sotto il tuo commento e se hai un amico a cui potrebbe tornare utile questo argomento, ti prego di condividerlo con lui, questo mi permetterà di continuare a creare altri contenuti di valore.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.