Ecco come puoi procurarti l’acqua alcalina

Se non hai la fortuna di essere vicino ad una sorgente naturale di acqua alcalina, puoi far diventare alcalina qualsiasi buona acqua purché non gassata. Il metodo più classico è quello di miscelare dei sali alcalini o del semplice bicarbonato di sodio nell’acqua.

In commercio ci sono tanti prodotti a base di minerali alcalini che sono più o meno validi ma non abusarne nelle dosi pensando che “di più è meglio”.

Il sistema più conosciuto è tramite l’utilizzo dello ionizzatore d’acqua ad elettrosi che collegato all’acqua di rete, la rende alcalina ionizzata. L’acqua alcalina ottenuta con gli ionizzatori d’acqua purtroppo non è sempre eccellente a causa dell’acqua di rete che spesso è troppo dura o inquinata da metalli pesanti e veleni vari. La cosa ideale sarebbe purificare l’acqua tramite l’osmosi inversa poi rimineralizzarla e quindi alcalinizzarla e ionizzarla. Quest’ultima soluzione è sicuramente più costosa!

Un’altra modalità di produrre acqua alcalina ionizzata è quella che utilizza degli speciali filtri che rendono l’acqua sia alcalina che ionizzata. Questi dispositivi non usano corrente elettrica bensì dei filtri con dei minerali che al passaggio dell’acqua cedono ioni negativi. Il vantaggio di questa modalità è la semplicità e l’economicità mentre il limite è quello della instabilità dei valori ORP e pH che partendo da un livello massimo iniziale, con l’uso frequente ma anche sporadico, degradano più o meno vistosamente anche in funzione della qualità dell’acqua di rete. Inoltre questi dispositivi con filtro a cessione ionica non sono capaci di abbattere metalli pesanti, gli inquinanti volatili e sottili nè ridurre l’eccesso di minerali, un problema frequente nelle acque di rete italiane.

Per coloro invece, che non possono affrontare la spesa necessaria per procurarsi uno ionizzatore d’acqua esiste un’altra ottima soluzione per ottenere acqua alcalina e/o ionizzata. Molto efficace è Coral-Mine a base di corallo fossile ma sopratutto H-500 e Microhydrin, gli unici preparati in grado di alcalinizzare e ionizzare l’acqua.

Concludo raccomandandoti di bere almeno 1,5 litri di acqua e/o ionizzata al giorno. Questa quantità d’acqua è di gran lunga più efficace dei soli 2 litri consigliati dal tuo medico curante.

Come sai, il nostro corpo è composto dal 70% di acqua e ne consuma continuamente. Ebbene, se non introduciamo giornalmente una sufficiente quantità di acqua fresca, l’organismo si disidraterà e l’acqua restante non solo sarà insufficiente per svolgere tutte le funzioni metaboliche ma comincierà, imputridendo a distruggere le cellule.

Pertanto il litro e mezzo che ti consiglio è la minima dose efficace per recuperare l’idratazione ma puoi bere tutta l’acqua alcalina e/o ionizzata che disideri.

Ricordati di rilasciare qui sotto il tuo commento e se hai un amico a cui potrebbe tornare utile questo argomento, ti prego di condividerlo con lui, questo mi permetterà di continuare a creare altri contenuti di valore.

 

Annunci

Scopri anche tu i benefici dell’acqua alcalina

Prima di passare in rassegna tutti gli innumerevoli vantaggi dell’uso dell’acqua alcalina e/o ionizzata ti espongo alcuni sintomi associati allo stato di acidità metabolica. Oramai è risaputo che l’acidosi dei tessuti è alla base delle disfunzioni organiche. Hai mai sperimentato un bruciore di stomaco? Ebbene, quale ne è la causa? L’acidità! Semplici e prolungate disfunzioni, con il tempo, si tramutano in vere e proprie alterazioni strutturali, purtroppo!

E’ nella natura dell’acido che esso corrode le sostanze con cui viene a contatto. E’ sufficiente osservare cosa fa l’aceto (sostanza acida) versato sul cibo o sul calcare del tuo lavandino per accorgersi della sua azione corrosiva. Pertanto, non c’è da stupirsi se l’acidità è in grado di alterare i nostri tessuti.

L’elenco che segue di sintomi patologici causati dall’acidosi è solo indicativo e non esaustivo. Ma la cosa grave è che la gente non immagina minimamente da dove provengono tutti i malanni di cui soffre. Ecco alcuni sintomi ricollegabili all’acidosi tissutale: cefalee, stanchezza cronica, scarsa concentrazione, sonnolenza, irritabilità, crampi muscolari, dolori muscolari ed articolari, infiammazioni frequenti, disturbi digestivi e intestinali, candidosi, cellulite, ritenzione idrica, osteoporosi, invecchiamento, alopecia, calvizia, cistite, ecc.

Di seguito ti elenco le indicazioni ed i principali benefici osservati con l’utilizzo dell’acqua alcalina e/o ionizzata. La prima caratteristica dell’acqua alcalina e/o ionizzata è la sua capacità di sciogliere e neutralizzare i residui acidi come l’acido urico, il colesterolo, ecc, depositati nei tessuti. Ecco le principali azioni benefiche dell’acqua alcalina e/o ionizzata:

  • idrata velocemente ed in profondità il corpo
  • neutralizza i radicali liberi
  • ossigena il sangue
  • aumenta l’energia disponibile
  • contribuisce a prevenire le patologie degenerative
  • migliora la resistenza allo stress
  • favorisce il mantenimento del peso ideale
  • favorisce la riduzione del grasso e della cellulite
  • regolarizza le funzioni gastriche ed intestinali
  • aumenta l’assorbimento delle vitamine e dei minerali
  • migliora i parametri cardiovascolari (colesterolo, ipertensione)
  • previene la perdita di tessuto osseo (osteoporosi)
  • combatte l’invecchiamento precoce

Questi sono solo i benefici più comuni che si riscontrano negli utilizzatori costanti di acqua alcalina e/o ionizzata. D’altronde, se in Giappone ed in Corea del Sud l’acqua alcalina e/o ionizzata è considerata dall’autorità sanitaria un presidio medico, ci sarà una valida ragione!

L’acqua sicuramente è il primo fattore nutritivo per il nostro organismo quindi è indispensabile che tu abbia sempre con te una scorta d’acqua alcalina. Il metodo più pratico ed economico è sicuramente quello di procurati le confezioni tascabili di CORAL- MINE.

CORAL- MINE puoi averlo comodamente cliccando Qui

Ricordati di rilasciare qui sotto il tuo commento e se hai un amico a cui potrebbe tornare utile questo argomento, ti prego di condividerlo con lui, questo mi permetterà di continuare a creare altri contenuti di valore.

 

Ecco che cos’è l’ORP e l’Acqua Ionizzata

Il processo Redox (detto anche ORP, potenziale di ossido-riduzione) è un fenomeno spontaneo della materia e consiste nella cessione o acquisizione di elettroni tra atomi (o molecole) attigui. Il processo Redox è contestualmente bifasico: c’è sempre un ricevente ed un donatore. L’attività Redox è di fatto un processo di ionizzazione, è alla base della vita organica ed è un importante indicatore di vitalità e salute negli esseri viventi.

Oltre che nelle sostanze radioattive, la maggior attività Redox/ORP avviene nell’aria e nell’acqua. Quando si parla di acqua alcalina, non si può non parlare del fattore di ionizzazione. L’acqua alcalina presenta, solitamente, un’attività Redox con ORP misurato in mV con il segno negativo (-) con azione riducente mentre l’acqua acida ha un ORP misurato in mV con segno positivo (+) con azione ossidante. Bisogna chiarire, però, che questa correlazione non è fissa perché possiamo avere soluzioni alcaline con ORP positivo e soluzioni acide con ORP negativo ma non è il caso dientrare in difficili argomenti di chimica.

Lo scambio di elettroni nella materia vivente rappresenta la vitalità stessa. Pertanto l’acqua alcalina, avendo maggiore attività Redox, è naturalmente un’acqua più vitale (attiva) e quindi più efficace per tutti i processi corporei sia anabolici che catabolici.

L’acqua ionizzata e/o alcalina, quando entra nel corpo, viene assorbita più facilmente dai tessuti per effetto dei suoi cluster più piccoli e cede alle cellule gli elettroni di cui è ricca. Gli elettroni dell’acqua ionizzata alcalina vengono convertiti nelle cellule in energia organica, precisamente in ATP (Adenosintrifosfato). Questo surplus di energia rafforza il sistema immunitario e ottimizza il metabolismo corporeo.

Il primo effetto interessante dell’acqua ionizzata alcalina si osserva nella digestione. I critici poco informati sull’acqua non sanno per esempio che nello stomaco ne vieni sì neutralizzato il pH ma non l’ORP. Infatti se un bicchiere d’acqua alcalina ionizzata con pH 10 ed ORP -300 mV aggiungi alcune gocce di limone, osserverete che il pH scende subito a pH3 (molto acido) mentre l’ORP non perde completamente il suo valore negativo che rimane intorno a -200 mV.

L’acqua alcalina ionizzata normalmente contiene dei minerali in forma ionica ossia altamente assimilabili, anche se ancora c’è chi pensa che siano assimilabili solamente i minerali organici (quelli del cibo, per capirci). In realtà, i minerali organici vengono assimilati solo dopo che sono stati separati dalla massa del cibo. Finché rimangono legati alle macromolecole che compongono l’alimento non potranno mai essere assimilati dal corpo; e per poter essere separati è necessaria tra l’altro una lunga masticazione. Abitudine che poche persone hanno!

La masticazione, infatti è necessaria alla ionizzazione di tutte le sostanze contenute nel cibo, e la ionizzazione degli alimenti è propedeutica alla biodisponibilità ed assimilazione dei microelementi in essi contenuti, compresi i minerali.

Il valore negativo dell’ORP (determinato dalla maggiore presenza di ioni OH-) è considerato dagli esperti di acqua alcalina ionizzata di acqua alcalina ionizzata un fattore antiossidante. D’altro canto, ci sono molti esperti nutrizionisti che considerano inece l’idrogeno (2) l’elemento antiossidante per eccellenza. Il fatto è che hanno ragione entrambi perché la reazione Redox nell’acqua si conclude, dopo vari passaggi con la produzione di idrogeno (H2) e ossigeno (O2), gli elementi principali dell’energia endocellulare.

Anche il fenomeno Redox è necessario un equilibrio come appunto per l’acido basico. Pertanto accanirsi a difendere la priorità di un solo aspetto del fenomeno Redox è inutile e senza senso.

Ricordati di rilasciare qui sotto il tuo commento e se hai un amico a cui potrebbe tornare utile questo argomento, ti prego di condividerlo con lui, questo mi permetterà di continuare a creare altri contenuti di valore.

Ecco qual’è il primo fattore per l’equilibrio del pH fisiologico: L’Acqua Alcalina!

Il nostro organismo è strutturato per mantenersi sempre in equilibrio nelle sue funzioni vitali. Per poter far ciò ha bisogno che gli assicuriamo un elemento fondamentale. Questo elemento è l’acqua. L’acqua è l’elemento costitutivo principale di tutte le cellule e, quindi di tutto il corpo. Il nostro corpo è formato infatti per il 70% di acqua. Pertanto, è ovvio che l’acqua debba giocare un ruolo importante nelle sue funzioni fondamentali. Per esempio, l’acqua è necessaria per il processo digestivo, per il processo drenante, per il trasporto dell’ossigeno nelle cellule, per la produzione dell’energia, per l’equilibrio termico, ecc.

Il meccanismo d’azione a livello cellulare è alquanto elementare e forse per questo è trascurato dagli esperti accademici e da tutti quanti noi. Sappiamo che il principale elemento nutritivo delle cellule è l’ossigeno che arriva loro trasportato dal sangue.

L’ossigeno respirato si aggiunge a quello costituente la molecola dell’acqua. L’acqua alcalina contiene ancora più ossigeno disponibile rispetto all’acqua normale. Un secondo elemento essenziale per le cellule sono i minerali. Ebbene, l’acqua alcalina è ricca di minerali con segno elettrico positivo e quindi apportano energia alle cellule e a tutto l’organismo.

Sempre per costituzione, l’acqua del nostro corpo dovrebbe essere alcalina ma purtroppo facilmente si acidifica per le nostre continue scorrette abitudini di vita. Per sua natura, l’acido tende a macerare le sostanze organiche e corrodere quelle inorganiche. Come l’aceto (acido) ammorbidisce e “cuoce” il cibo su cui lo mettiamo così i vari acidi accumulati nel nostro corpo alterano la struttura dei muscoli, dei tendeni, delle ossa ecc. Come l’acido brucia su una ferita così provoca dolore là dove si accumula all’interno del nostro corpo.

Come ormai sai, l’acido e l’alcolino sono due condizioni antagoniste che il corpo cerca di tenere in equilibrio dinamico ripristinando, il più possibile un pH leggermente alcalino. La condizione alcalina dell’organismo è naturale e fisiologica; e tutti i processi del corpo si svolgono al meglio, se il suo pH è leggermente alcalino salvo alcune eccezioni come la prima fase digestiva. Questo è il motivo per cui bere acqua alcalina è cosa benefica, sopratutto prima di mangiare.

Poiché la nostra alimentazione odierna è molto acidificante, bere acqua alcalina può sicuramente aiutare l’organismo a ripristinare il suo pH fisiologico e, quindi tutte le eventuali alterazioni funzionali sopravvenute dopo lo squilibrio acido-basico. Bevendo costantemente acqua alcalina, è interessante osservare come facilmente si ripristina la lucentezza della pelle, come migliora la digestione e l’attività intestinale, come si regolarizza la pressione, come vanno via i dolori e come vengono riacquistati tanti altri benefici psicofisici. Spesso, molti vecchi sintomi spariscono come d’incanto; ecco perché l’acqua alcalina viene considerata da chi la consuma giornalmente un elemento salutare veramente magico.

Perché l’acqua alcalina è in grado di ripristinare le normali funzioni fisiologiche? Semplicemente perché l’acqua alcalina è fisio-funzionale. Poiché le cellule nella loro attività metabolica producono acido (CO2), necessitano di acqua alcalina per tamponare l’acidità da essa prodotta. Bere acqua alcalina è la cosa più saggia che possiamo fare. D’altronde in natura l’acqua degli oceani e dei laghi, dove vivono le innumerevoli varietà di pesci, è alcalina; la maggior parte delle sorgenti a valle, dove vivono maggiormente gli animali e gli umani, è alcalina. In cocnlusione, l’acqua alcalina è una necessità bio-fisioologica per tutte le specie animali.

Ma a quale pH dovremmo berla per avere degli evidenti benefici? L’esperienza ci dimostra continuamente che per eliminare l’eccesso di acido accumulato nei nostri tessuti negli anni è conveniente bere acqua alcalina con pH intorno a 9,5. A volte, potrebbe necessitare un pH più elevato, anche fino a 11, ma per fare ciò è necessario la supervisione di un medico competente.

L’acqua sicuramente è il primo fattore nutritivo per il nostro organismo quindi è indispensabile che tu abbia sempre con te una scorta d’acqua alcalina. Il metodo più pratico ed economico è sicuramente quello di procurati le confezioni tascabili di CORAL- MINE.

CORAL- MINE puoi trovarlo comodamente cliccando Qui

Ricordati di rilasciare qui sotto il tuo commento e se hai un amico a cui potrebbe tornare utile questo argomento, ti prego di condividerlo con lui, questo mi permetterà di continuare a creare altri contenuti di valore.